Seleziona una pagina

Meglio il mutuo o la Cessione del Quinto?

21 Gennaio 2021

Meglio il mutuo o la Cessione del Quinto? È una domanda che ci è capitato spesso di ricevere e alla quale ci sentiamo di dare sempre la stessa risposta: dipende dalle necessità da soddisfare. In questo articolo facciamo chiarezza una volta per tutte, analizzando le caratteristiche di queste due forme di prestito e vedendo con esempi pratici quale scegliere a seconda delle esigenze individuali.

Mutuo: cos’è e quando conviene

Il mutuo è un prestito finalizzato, che vincola quindi le cifre ottenute a un utilizzo specifico da dichiarare al momento della richiesta (e da certificare con preventivi e ricevute). Consente di ottenere somme importanti ed è pensato principalmente per l’acquisto di immobili. Esistono tuttavia diverse tipologie di mutuo, che potremmo riassumere così:

Mutuo per acquisto o ristrutturazione di immobili
È la forma più nota e diffusa, che consente in genere di coprire fino all’80% della spesa per acquistare un immobile (quota che può arrivare al 100% per le prime case), o per finanziare l’importo totale dei lavori di ristrutturazione.

Mutuo surroga e rifinanziamento
Consiste nella possibilità di spostare un mutuo da un ente creditizio a un altro, strappando condizioni più favorevoli. Si tratta in sostanza di accendere un secondo mutuo per coprire integralmente il primo e ottenere liquidità aggiuntiva o semplicemente rinegoziare le condizioni.

Mutuo consolidamento debiti e liquidità
Il mutuo per il consolidamento dei debiti consente di accorpare in un’unica soluzione mutui e altri prestiti, per estinguerli pagando una sola rata. Il mutuo liquidità permette invece di rinegoziare la situazione debitoria e ottenere somme aggiuntive.

CESSIONE DEL QUINTO
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
28/07/2021 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

Cessione del Quinto: cos’è e quando conviene

La Cessione del Quinto è una particolare forma di prestito a tasso fisso riservata a lavoratori dipendenti e pensionati. A differenza del mutuo, è un prestito non finalizzato, che permette quindi di utilizzare con la massima libertà la liquidità ottenuta, senza dover specificare il motivo della richiesta e senza produrre documentazione a supporto (niente preventivi o ricevute).

Consente di ottenere da 5.000 a 75.000 euro con piani di restituzione flessibili e più brevi rispetto al mutuo, che possono variare 2 a 10 anni.

Inoltre la Cessione del Quinto non richiede spese notarili, che in caso di acquisto casa possono rappresentare un esborso sostanzioso.
Rispetto ad altre forme di prestito, la Cessione del Quinto spicca per praticità e convenienza e le sue caratteristiche distintive possono essere riassunte così:

  • comodità: i pagamenti mensili vengono detratti automaticamente dallo stipendio o dalla pensione, eliminando il rischio di ritardi o insolvenze;
  • sostenibilità: l’importo delle rate mensili è fisso per tutta la durata del piano e non può mai superare il 20% dello stipendio netto o della pensione, tutelando la qualità di vita del richiedente;
  • flessibilità: i prestiti possono essere rinnovati o rinegoziati per cambiare tempistiche e importo delle rate;
  • niente garanti o ipoteche: la sola garanzia richiesta è lo stipendio (o la pensione);
  • sicurezza: grazie alla copertura assicurativa sempre inclusa contro ogni rischio;
  • rapidità: le pratiche telematiche all’avanguardia garantiscono erogazioni in tempi brevi.

Anche la Cessione del Quinto può essere richiesta per risolvere situazioni di sovraindebitamento (Consolidamento Debiti con Cessione del Quinto) e, in alcuni casi, è possibile ottenere liquidità aggiuntiva portando dal 20% al 40% dello stipendio netto il limite massimo della rata mensile grazie al Prestito Delega (detto anche Doppio Quinto).

Riassumendo il Mutuo è la scelta obbligata per l’acquisto di immobili di valore superiore ai 70.000€, la Cessione del Quinto è una soluzione versatile e su misura per lavoratori dipendenti e pensionati che cercano una linea alternativa di credito da utilizzare con la massima libertà.

La Cessione del Quinto a integrazione del Mutuo

È importante sapere che la Cessione del Quinto può essere richiesta anche a integrazione di un mutuo già approvato per sostenere le spese accessorie, per completare l’arredamento o più semplicemente per effettuare le ristrutturazioni.


Prestiter, Top Partner Prestitalia del Gruppo Intesa SanPaolo, è stata pioniere dei prestiti con Cessione del Quinto ed è specializzata in soluzioni di accesso al credito riservate per lavoratori e pensionati. Vuoi conoscere tutte le opportunità offerte dal tuo stipendio o dalla pensione? Richiedi un preventivo gratuito!

Condividi sui Social