Seleziona una pagina

Cessione del Quinto Ministero dell’Interno

Cessione del Quinto Ministero Interno

Al giorno d’oggi il panorama dei prestiti è oggettivamente molto ricco e permette a tutte le categorie di lavoratori di trovare alternative di qualità. Un ottimo esempio a tal proposito è quello della Cessione del Quinto Ministero dell’Interno, prestito disponibile in convenzione per i dipendenti del suddetto dicastero.

Si tratta di un finanziamento semplice e comodo, disponibile ad esempio per i dipendenti della Polizia di Stato. Permette infatti di:

  • Avere la garanzia di una rata costante che al massimo può raggiungere il 20% (un quinto) dello stipendio netto. In poche parole con la Cessione del Quinto non si hanno mai sorprese a fine mese.
  • Restituire comodamente la rata, trattenuta direttamente dal datore di lavoro prima dell’erogazione dello stipendio, il che consente di evitare problemi legati a ritardi nel rimborso e annullare così il rischio di more.
  • Richiedere una somma compresa tra 5.000 e 75.000 euro, il che significa poter spaziare notevolmente per quanto riguarda i progetti. Grazie a questo prestito si può infatti richiedere la somma necessaria per una ristrutturazione, per l’auto nuova, ma anche quella per il viaggio che si sogna da tempo.
  • Usufruire di un tasso fisso per tutta la durata del piano di ammortamento.
  • Dilazionare il piano di rimborso fino a una durata massima di 120 mesi (10 anni).

Ricordiamo inoltre che si può richiedere questo prestito anche se si hanno alle spalle problemi economici. La Cessione del Quinto risulta infatti accessibili anche da parte di cattivi pagatori e protestati.

Desideri una consulenza specializzata per valutare la fattibilità? Richiedi il tuo preventivo gratuito!

Ministero dell’Interno: come rinnovare la Cessione del Quinto

I dipendenti del Ministero dell’Interno interessati alla Cessione del Quinto devono sapere che questo prestito può essere anche rinnovato, tenendo presenti i seguenti criteri:

  • Alla fine del piano di ammortamento il beneficiario deve avere al massimo 85 anni.
  • Il rinnovo della Cessione del Quinto può essere richiesto solo se sono trascorsi i due quinti del primo piano di ammortamento. Prendiamo come esempio un prestito della durata di 10 anni: in questo caso il rinnovo può essere richiesto dopo quattro anni. Per i prestiti di durata inferiore ai cinque anni, il rinnovo può essere richiesto anche dopo pochi mesi, a condizione che sia la prima operazione di questo tipo e che venga attivato un finanziamento di durata decennale.

Gli altri prestiti a disposizione dei dipendenti del Ministero dell’Interno

Per chi lavora presso il Ministero dell’Interno non esiste solo la Cessione del Quinto. I dipendenti di questo dicastero possono infatti richiedere anche:

  • Prestito Delega, detto anche Doppio Quinto. Permette infatti di integrare una Cessione già in corso, a patto che il prelievo complessivo non superi il 40% dello stipendio netto.
  • Consolidamento Debiti, ossia la soluzione che consente di raccogliere in un unico finanziamento più prestiti in corso, in modo da pagare una sola rata.

Se fai parte ad esempio di Polizia di Stato e Vigili del Fuoco e sei in cerca della migliore soluzione di finanziamento, rivolgiti a un partner di fiducia come Prestiter. Siamo top partner Prestitalia – Gruppo Intesa Sanpaolo, presenti in tutta Italia e con alle spalle 20 anni di esperienza.

Contattaci subito per richiedere un preventivo gratuito!