Prestiti infermieri

Prestiti Infermieri

Al giorno d’oggi accedere a un prestito per ottenere il denaro necessario a un progetto personale è molto facile. Il panorama del settore, infatti, comprende soluzioni mirate per specifiche figure professionali. In questo elenco è possibile includere anche i prestiti per infermieri e nello specifico la Cessione del Quinto, soluzione caratterizzata da un alto livello di flessibilità.

Cessione del Quinto infermieri: come funziona

La Cessione del Quinto per infermieri è un prestito flessibile e sempre attento alla capacità reddituale del richiedente, che permette di ottenere denaro per diverse tipologie di progetti. Essendo non finalizzato, consente infatti di scegliere liberamente la destinazione della cifra. La sua principale caratteristica rimane la sostenibilità, grazie a una rata costante mai superiore al quinto dello stipendio netto.

Ecco gli altri punti forti:

  • Possibilità di richiedere una somma compresa tra 5.000 e 75.000 euro.
  • Tasso fisso per tutta la durata del piano di ammortamento.
  • Possibilità di dilazionare il rimborso scegliendo un piano della durata massima di 120 mesi, il che consente di modulare notevolmente la rata mensile.
  • Accessibilità anche da parte di protestati e cattivi pagatori.

Chi vuole può anche rinnovare la Cessione del Quinto così da ottenere nuova liquidità e condizioni migliori:

  • Per farlo è necessario che siano trascorsi almeno i due quinti della durata del piano di ammortamento. Prendendo come esempio il prestito decennale, il rinnovo può essere richiesto dopo quattro anni.
  • Se la Cessione del Quinto dura meno di cinque anni, si può procedere con la richiesta di rinnovo già dopo pochi mesi, a condizione che si rinnovi con un prestito decennale e che sia la prima operazione di questo tipo.

Finanziamenti per infermieri: le altre proposte

Il panorama di soluzioni per gli infermieri alla ricerca di un prestito è molto ricco. In particolare citiamo:

  • Il Prestito Delega, detto anche Doppio Quinto. Permette di integrare la trattenuta già in corso ed è riservato ai lavoratori dipendenti. Il principale vincolo riguarda il prelievo complessivo, che, congiuntamente alla rata di Cessione del Quinto, non deve superare il 40% dello stipendio netto.
  • Consolidamento Debiti, soluzione che permette di accorpare diversi finanziamenti in uno solo e di pagare un’unica rata maggiormente sostenibile.

Se vuoi sapere qualcosa di più su questi prestiti per infermieri e valutare la fattibilità del finanziamento che ti interessa, rivolgiti a Prestiter, top partner di Prestitalia – Gruppo UBI Banca. Vent’anni di esperienza al tuo servizio, richiedi ora il tuo preventivo gratuito!