Seleziona una pagina

Prestiti a dipendenti statali

Prestiti a Dipendenti Statali

Sapevi che i lavoratori del settore pubblico hanno diritto a prestiti a condizioni di favore? Tra le soluzioni di credito più richieste ci sono la Cessione del Quinto e il Prestito Delega. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su queste tipologie di finanziamento.

Chi sono i dipendenti statali?

Rientrano tra i dipendenti statali tutte le persone che lavorano per la pubblica amministrazione, centrale o periferica, dunque chi è impiegato presso:

  • le Forze dell’Ordine e della Difesa, come i membri dell’Esercito, dei Carabinieri, della Polizia, della Marina, dell’Aeronautica, della Finanza, della Forestale, dei Vigili del Fuoco, etc.;
  • la Sanità, quindi i lavoratori di ASL, aziende Ospedaliere e Universitarie e di istituti pubblici di cura e di ricovero;
  • i Ministeri e gli enti statali, vasta categoria che include docenti e collaboratori scolastici, ma anche chi lavora presso altri Ministeri, Regioni, Province, Comuni e Agenzie Fiscali.

Prestiti a dipendenti statali con Cessione del Quinto e Prestito Delega

Tutti i lavoratori sopra elencati che hanno almeno tre mesi di anzianità lavorativa, e contratto a tempo indeterminato, possono richiedere finanziamenti a tassi agevolati attraverso due strumenti di credito:

  1. Cessione del Quinto: un prestito basato sulla trattenuta automatica dallo stipendio di una rata che non supera mai il 20% del netto in busta paga (pari appunto a 1/5).
  2. Prestito Delega: un prestito che, in presenza di determinate condizioni, può integrare la Cessione del Quinto per ottenere maggiore liquidità, portando l’importo della rata mensile dal 20% al 40% dello stipendio netto.

Cessione del Quinto a dipendenti statali: tutti i vantaggi

Grazie alle convenzioni stipulate con le amministrazioni pubbliche, alcuni istituti di credito offrono ai lavoratori statali finanziamenti particolarmente vantaggiosi.

Ecco i principali punti di forza dei prestiti con Cessione del Quinto:

  • Praticità: grazie alle detrazioni mensili in busta paga si elimina il rischio di saltare i pagamenti.
  • Sostenibilità: per salvaguardare la qualità di vita dei clienti le rate sono sempre alla loro portata, e non superano mai il 20% dello stipendio (o il 40% in caso di Cessione più Prestito Delega).
  • Riservatezza: non serve comunicare come si intende utilizzare il credito erogato*.
  • Flessibilità: offrono da 5.000 € a 75.000 €, da rendere con piani di ammortamento che vanno da 2 a 10 anni e possono essere rinnovati o integrati nel tempo.
  • Copertura assicurativa: è inclusa una polizza obbligatoria sulla vita e sul rischio di perdita del lavoro**.

Ma non è tutto perché i prestiti con Cessione del Quinto sono aperti anche a protestati e cattivi pagatori, senza bisogno di garanti né ipoteche: l’unica garanzia richiesta è lo stipendio!

* Fatti salvi gli obblighi di cui al d.lgs. 231/07.
** Per la parte assicurativa leggi attentamente l’informativa di prodotto nell’area trasparenza Prestitalia.

Informativa generale di prodotto

Per conoscere tutte le condizioni dei prestiti a dipendenti pubblici, tra cui TAN e TAEG, ti invitiamo a visitare la sezione trasparenza di Prestitalia, di cui Prestiter è Agente e Top Partner.

Prestiti a dipendenti statali: perché scegliere Prestiter?

Sei un dipendente statale e hai bisogno di liquidità aggiuntiva? Non affidarti al caso, scegli gli esperti del settore. Prestiter è Top Partner di Prestitalia, Gruppo Intesa Sanpaolo, che ha all’attivo numerose convenzioni con la pubblica amministrazione ed è accreditata dal sistema NoiPA.

Grazie a un’esperienza ventennale nel settore dei prestiti ai dipendenti statali abbiamo tutti gli strumenti per individuare la migliore linea di credito per dare forma ai tuoi sogni. Contattaci per una consulenza gratuita e scopri le nostre proposte per realizzare ogni progetto con la comodità e la convenienza della Cessione del Quinto!