Cessione del Quinto Infermieri

Cessione del Quinto Infermieri

Ottenere un prestito in maniera rapida e con la consapevolezza di aver scelto un prodotto conveniente e flessibile è oggi molto semplice. Tra le soluzioni più utili per i dipendenti ospedalieri ricordiamo la Cessione del Quinto Infermieri. Riservato agli operatori sanitari con contratti di lavoro dipendente, si contraddistingue per la sostenibilità della rata, pari al massimo al 20% dello stipendio netto (da qui deriva il nome del prestito, ossia Cessione del Quinto dello Stipendio).

La convenienza della rata è un vantaggio innegabile ma non certo l’unico. Vediamo assieme gli altri!

  • Possibilità di dilazionare il rimborso nell’arco di 120 mesi (10 anni). Grazie a questa flessibilità la rata mensile risulta ancora più leggera.
  • Rata trattenuta a monte prima del versamento della busta paga, direttamente a cura del datore di lavoro, così da non doversi preoccupare del rimborso e non incorrere in sanzioni per eventuali ritardi.
  • Tasso fisso e rata costante per tutta la durata del piano di ammortamento.

Caratterizzato da un’assicurazione a tutela del beneficiario e dei suoi familiari, la Cessione del Quinto Infermieri permette di richiedere dai 5.000 ai 75.000 euro.

Si tratta di un prestito non finalizzato, in cui la somma ricevuta può essere gestita a piacimento, dalla ristrutturazione di casa, all’acquisto della macchina nuova, al pagamento dei corsi universitari per i figli, alla sistemazione delle finanze familiari. Inoltre è un finanziamento senza ipoteca e senza garanti aggiuntivi.

Infermieri: come richiedere la Cessione del Quinto

Per richiederle la Cessione del Quinto basta munirsi di:

  • Documento d’identità
  • Codice Fiscale
  • Certificato di stipendio con riferimento al TFR maturato
  • Ultima busta paga

Desideri una consulenza specializzata? Richiedi il tuo preventivo gratuito!

Prestiti Infermieri: come rinnovare la Cessione del Quinto

Un altro vantaggio della Cessione del Quinto Infermieri riguarda la possibilità di rinnovare con facilità il prestito e ricevere nuova liquidità, rinegoziando anche le condizioni.

Per rinnovare il prestito è necessario che siano trascorsi almeno i due quinti della durata del piano di ammortamento. L’unica eccezione a questa regola è legata ai prestiti con durata uguale o inferiore ai cinque anni, caso che consente di richiedere il rinnovo anticipato (a patto di stipulare una nuova Cessione decennale e che si tratti della prima operazione di questo tipo).

Gli infermieri interessati a questo finanziamento semplice e protetto, che desiderano il massimo della qualità, possono rivolgersi a Prestiter: top partner Prestitalia (Gruppo UBI Banca) con alle spalle 20 anni di esperienza verticale nella Cessione del Quinto.

Contatta ora la filiale a te più vicina per richiedere un preventivo gratuito e una consulenza sulla fattibilità del prestito.