Seleziona una pagina

Prestiti ai dipendenti della Sanità: le soluzioni vincenti

09 Novembre 2020

I dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale, come tutti i lavoratori del settore pubblico, hanno la possibilità di richiedere i Prestiti in Convenzione INPS/NoiPA, prestiti dalle condizioni esclusive, rapidi e convenienti. Ma come funzionano questi finanziamenti? Chi può richiederli? E come presentare la domanda? Scopriamolo insieme, punto per punto.

Chi sono i dipendenti della Sanità?

Stando ai dati forniti dal Ministero della Salute, e aggiornati al 2017, i dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale in Italia sono oltre 600 mila. Questa categoria comprende ovviamente chi presta servizio presso le ASL (Aziende Sanitarie Locali), ma anche i lavoratori impiegati negli altri istituti di ricovero pubblici ed enti equiparati: aziende ospedaliere, aziende ospedaliere universitarie integrate con il SSN, aziende ospedaliere integrate con università, AReS (Agenzia Regionale Sanitaria) ed ESTAR (ex ESTAV).

Cessione del Quinto per dipendenti del SSN: i punti di forza

Come abbiamo anticipato in apertura, tutti i dipendenti a tempo indeterminato del Servizio Sanitario Nazionale, quindi medici, infermieri e personale generico e specializzato, possono accedere a una linea di credito alternativa particolarmente vantaggiosa grazie ai Prestiti in Convenzione INPS/NoiPA con Cessione del Quinto.

Questa forma di finanziamento a tasso fisso, sempre più popolare e richiesta in Italia, permette di ottenere fino a 70 mila euro da rateizzare con piani da 2 a 10 anni.

Il successo dei prestiti con Cessione del Quinto è legato ad alcune caratteristiche vincenti che possiamo riassumere in:

  • semplicità: le rate hanno sempre lo stesso importo, per tutta la durata del piano;
  • praticità: i pagamenti mensili sono detratti all’origine dallo stipendio, eliminando il pericolo di ritardi o morosità;
  • sostenibilità: l’importo delle rate è commisurato al reddito e non può mai superare il 20% del netto in busta paga;
  • protezione: è sempre inclusa una copertura assicurativa;
  • riservatezza: le somme ricevute possono essere utilizzate con la massima libertà, senza dover dichiarare il motivo della richiesta.
PRESTITOZERO SPESE
PER DIPENDENTI PUBBLICI, STATALI E PENSIONATI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
04/12/2020 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

Flessibilità garantita: il rinnovo della Cessione del Quinto

Grazie a procedure automatizzate, che riducono notevolmente passaggi burocratici e tempi di attesa, i prestiti con Cessione del Quinto ai dipendenti del SSN sono concessi molto rapidamente e possono essere rinegoziati nel tempo. Come? Con il rinnovo della Cessione del Quinto, una procedura che consente di rinegoziare l’importo della rata o la durata del piano di ammortamento.

L’unica condizione richiesta è che sia trascorso il 40% della durata totale del piano, con l’eccezione dei prestiti uguali o inferiori ai 5 anni, rinnovabili anche pochi mesi dopo la sottoscrizione, purché si scelga di passare a un piano decennale e sia la prima operazione di questo tipo.

Cessione del Quinto ai dipendenti della Sanità: come si richiede?

Per ottenere un prestito con Cessione del Quinto i lavoratori del SSN non devo far altro che contattare un istituto creditizio autorizzato e presentare:

  • Carta d’identità e codice fiscale;
  • Ultime due buste paga
  • CUD (Certificato Unico Dipendente)
  • Certificato di stipendio rilasciato dal datore di lavoro (se lo si possiede)

Liquidità aggiuntiva con il Prestito Delega

Ma cosa fare se la Cessione del Quinto non basta? La soluzione è a portata di mano per i lavoratori della sanità pubblica, grazie al Prestito Delega, detto anche Doppio Quinto o delegazione di pagamento.

Si tratta di un finanziamento che va a integrare una Cessione del Quinto in corso, portando dal 20% al 40% dello stipendio il tetto massimo della rata mensile, garantendo sempre la sostenibilità del finanziamento.

Finanziamenti in sicurezza

I prestiti con Cessione del Quinto riservati ai lavoratori del settore sanitario sono ideali per risolvere esigenze improvvise di liquidità, ma anche per programmare al meglio le tue risorse finanziarie. Le condizioni particolarmente vantaggiose di questo tipo di finanziamento aiutano infatti a dilazionare nel tempo ogni spesa, senza bisogno di mettere mano ai risparmi.

Forte di 20 anni di esperienza nel settore creditizio, Prestiter – top partner Prestitalia del Gruppo Intesa Sanpaolo – ha attivato rapporti privilegiati e convenzioni con moltissime strutture sanitarie.

L’Offerta Zero Spese rende ancora più vantaggioso richiedere un Prestito in Convenzione INPS/NoiPA con Prestiter, potrai infatti ottenere un finanziamento a zero costi anticipati: zero commissioni di intermediazione, zero spese di istruttoria.

Vuoi assicurarti i benefici esclusivi dei nostri finanziamenti? Richiedi subito un preventivo gratuito!

Condividi sui Social

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook