Seleziona una pagina

Risparmio energetico in estate: come evitare bollette salate

09 Luglio 2021

I consumi di energia elettrica in estate aumentano vertiginosamente a causa di un utilizzo spesso scorretto del condizionatore e di altri elettrodomestici indispensabili per contrastare il caldo. E’ possibile intervenire e ridurre gli sprechi mettendo in atto alcuni semplici accorgimenti. Vediamo insieme quali sono e impariamo a gestire consapevolmente le apparecchiature refrigeranti in estate per risparmiare energia.

Condizionatore, utilizzarlo in maniera corretta

Come anticipato, una corretta gestione di tutti gli apparecchi e gli elettrodomestici in estate può ridurre notevolmente i costi per l’energia elettrica.

PRESTITI ONLINE
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
25/07/2021 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

Il primo e importante accorgimento da mettere in atto per risparmiare energia è utilizzare al meglio il condizionatore. Ciò significa:

  • accenderlo soltanto quando è necessario, avendo l’accortezza di spegnerlo quando non si è in casa;
  • mantenere costante la differenza di temperatura tra l’ambiente interno e l’esterno, così da evitare inutili dispersioni di calore;
  • evitare di posizionare il condizionatore in presenza di oggetti che possano ostacolare il libero fluire dell’aria: ciò, infatti, potrebbe ridurre l’efficienza dell’impianto facendolo lavorare di più;
  • utilizzare la funzione di deumidificazione, che può ridurre la temperatura interna anche di 3°C senza pesare in modo eccessivo sulla bolletta.

Rinfrescare la casa senza condizionatore

E’ possibile risparmiare energia elettrica anche ricorrendo a soluzioni naturali che possono aiutare a rinfrescare l’ambiente, limitando l’uso del condizionatore.

Tra queste sicuramente:

  • utilizzare tendaggi parasole che proteggono dai raggi e mantengono fresche le stanze;
  • optare per il colore bianco per le pareti esterne, in modo da riflettere la luce del sole;
  • introdurre piante e rampicanti negli spazi esterni, come balconi e terrazze, per assorbire buona parte del calore e fare in modo che esso penetri il meno possibile all’interno dell’abitazione.

Ma se proprio non è possibile rinunciare all’utilizzo di un elettrodomestico per trovare ristoro dal caldo allora è preferibile scegliere un modello a risparmio energetico dotato di tecnologia inverter.

Questi dispositivi innovativi si adattano alle reali necessità di refrigerio dell’ambiente, riducendo i consumi e le emissioni di CO2.

Hai trovato interessante questo articolo su come risparmiare energia in estate? Continua a seguire il nostro blog per altri preziosi consigli su economia e sostenibilità.

Condividi sui Social