Seleziona una pagina
Advertorial

Arriva il Prestito in Convenzione INPS, ma non tutti rientrano. Scopri perché!

Il prestito in Convenzione INPS è davvero un prestito garantito e sicuro su misura per i pensionati! La formula di finanziamento è la Cessione del Quinto, una soluzione che offre già di per sé notevoli vantaggi ma in questo caso li aumenta grazie ad accordi speciali con l’ente di previdenza sociale. Non tutti i pensionati, però, possono richiedere il prestito in Convenzione INPS. Scopriamo insieme chi può accedere a questo finanziamento unico nel suo genere.

Cos’è il prestito in Convenzione INPS

Il prestito in Convenzione INPS è una particolare formula di Cessione del Quinto per pensionati che beneficia di condizioni agevolate esclusive.

Con il termine “Convenzione INPS” si intende un particolare accordo predisposto dall’ente previdenziale e sottoscritto da diverse banche e società finanziarie tra cui Prestiter, leader da oltre 20 anni in finanziamenti con Cessione del Quinto e prestiti in Convenzione INPS, che offre finanziamenti a condizioni molto vantaggiose che il pensionato può rimborsare tramite una trattenuta diretta sulla pensione.

PRESTITI INPS
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
27/11/2021 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

L’obiettivo della Convenzione è:

  • offrire ai pensionati la massima tutela;
  • agevolare il livello dei tassi di interesse rendendoli più favorevoli rispetto a quelli normali di mercato.

Prestito in Convenzione INPS: quali vantaggi?

Tra i motivi che rendono il prestito in Convenzione INPS particolarmente conveniente ricordiamo:

  • i tassi agevolati: grazie alla Convenzione INPS, il TEG (Tasso Effettivo Globale) rispetta il valore massimo concordato con l’ente pensionistico, garantendo ai pensionati condizioni migliori rispetto a quelle di mercato;
  • la velocità: la procedura di richiesta del prestito viene gestita telematicamente con una notevole riduzione delle tempistiche e il vantaggio, per il cliente, di non doversi recare fisicamente presso l’INPS per l’ottenimento dei documenti;
  • la comodità di restituzione: con le trattenute mensili automatiche sulla pensione non si rischia mai di saltare i pagamenti;
  • la sostenibilità: il prestito è sempre alla tua portata, perché le rate non possono superare il 20% della pensione netta;
  • la flessibilità: si possono ottenere fino a 75.000 euro, con piani di ammortamento da 2 a 10 anni;
  • la copertura assicurativa: tutti i prestiti includono una polizza a tutela del richiedente e della propria famiglia;
  • niente garanzie né ipoteche: la pensione è l’unica garanzia richiesta.

Chi NON può ottenere un prestito in Convenzione INPS?

Possono accedere ai finanziamenti in Convenzione INPS tutti i titolari di pensione, ad eccezione di chi beneficia di:

–      pensione sociale

–      assegni di invalidità

–      assegni di sostegno al reddito.

Anche chi percepisce una pensione di reversibilità può avere accesso ai prestiti in Convenzione INPS, tranne quando:

  • la pensione è cointestata, come può essere ad esempio il caso di un assegno previdenziale assegnato a più figli;
  • se l’ammontare del capitale dopo il calcolo della rata mensile del prestito risulta inferiore al minimo fissato dallo Stato per la sopravvivenza (515.07€ per il 2021).

E’ importante anche dire che chi ha già una cessione del quinto in corso deve attendere che sia passato il 40% della durata totale prima di ottenere il prestito in convenzione INPS e ottenere nuova liquidità.

Prestito INPS: verifica subito se rientri e richiedi un preventivo gratis!
QUANTI ANNI HAI:

Prestiter, la scelta migliore per il tuo finanziamento

Prestiter, storico agente Prestitalia che già dal 2007 ha sottoscritto la Convenzione con l’INPS, assicura a tutti i pensionati con i requisiti minimi, finanziamenti a tassi agevolati, rapidi, trasparenti e completi di ogni garanzia!

Per richiedere il finanziamento basteranno:

  • un documento d’identità valido;
  • la tessera sanitaria;
  • il cedolino di pensione.

Allora, cosa stai aspettando? Scegli l’esperienza ventennale dei nostri professionisti,  verifica subito se hai i requisiti!

Condividi sui Social