Seleziona una pagina
  1. Home
  2. Blog
  3. Economia
  4. Un supporto economico per le donne in difficoltà

Un supporto economico per le donne in difficoltà

19 Gennaio 2023

Il governo ha deciso di rifinanziare anche quest’anno il Reddito di libertà, un sussidio statale a supporto delle donne vittime di violenza economica. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

La violenza economica è tra le forme di violenza sulle donne più subdole eppure tra le più diffuse in Italia. Questo tipo di abuso svuota le tasche delle vittime, le lascia spesso senza occupazione e le rende finanziariamente dipendenti dal loro carnefice. Molte donne, infatti, non interrompono relazioni prevaricanti o violente proprio perché non dispongono di sufficiente autonomia economica per provvedere a sé stesse e ai propri figli.

Accompagnare le donne vittime di violenza in un percorso di autonomia è lo scopo del Reddito di libertà che nasce per favorire, attraverso l’indipendenza economica, percorsi di emancipazione.

PRESTITI ONLINE
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
29/01/2023 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

Hanno diritto al sussidio le donne vittime di violenza:

  • sia con cittadinanza italiana e comunitaria
  • che extracomunitaria, con permesso di soggiorno o lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

Inoltre, il sussidio è netto, cioè non soggetto al pagamento di tasse ed imposte, ed è compatibile con altre tipologie di aiuti tra cui:

  • il reddito di cittadinanza;
  • l’assegno al nucleo familiare;
  • la cassa integrazione guadagni e la Naspi.

Come richiedere il sussidio contro la violenza economica

La domanda va presentata al proprio Comune di residenza, compilando un apposito modulo e allegando anche:

  • una dichiarazione firmata dal rappresentante legale del Centro antiviolenza che attesti il percorso di emancipazione ed autonomia intrapreso dalla persona;
  • una dichiarazione del servizio sociale professionale di riferimento, che attesti lo stato di bisogno legato alla situazione straordinaria o urgente.

L’assegno viene erogato in un’unica soluzione per un massimo di 12 mensilità, pari a 4.800 euro. Tra le spese che possono essere coperte ci sono anche quelle per l’istruzione e la formazione dei figli.

Se hai trovato interessante questo articolo continua a seguire il nostro blog e i nostri canali social Facebook, LinkedIn e YouTube per tanti approfondimenti e novità!

Condividi sui Social
Prestiter Migliore Sempre

Ristrutturare casa, l’auto nuova, sistemare le finanze familiari, un matrimonio…
Prestiter è il tuo alleato nei momenti che più contano, con 20 anni di esperienza e la nostra capillare rete di consulenti esperti.

Crediamo fortemente nelle persone. E siamo specializzati nel rendere la tua vita sempre migliore!