Seleziona una pagina

Sostegni alle famiglie: le novità di luglio

14 Luglio 2021

Nell’agenda di luglio segnaliamo due promemoria importanti riguardo le misure di sostegno alle famiglie: sarà, infatti, possibile presentare domanda per l’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) e per il Bonus Baby Sitter. Leggi il nostro articolo per avere maggiori informazioni.

Assegno Familiare

Dal 1 luglio la piattaforma NoiPa ha fornito le istruzioni e il modello di domanda per richiedere l’Assegno al Nucleo Familiare.

PRESTITI ONLINE
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
25/07/2021 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

Rispetto agli altri anni, la domanda presentata non sarà più valida per 12 mesi ma solo dal 1 luglio 2021 al 31 dicembre 2021. Dal 1 gennaio 2022 entrerà infatti in vigore l’Assegno Unico per i figli a carico, che sostituirà gli Assegni al Nucleo Familiare.

L’importo dell’assegno familiare viene calcolato in base:

  • alla tipologia del nucleo familiare;
  • al numero dei componenti;
  • al reddito complessivo del nucleo.

Il decreto legge n. 79 dell’8 giugno 2021 riconosce, inoltre, agli aventi diritto una maggiorazione di 37,5 euro per ciascun figlio per i nuclei familiari fino a due figli e di 55 euro per ciascun figlio per i nuclei familiari di almeno tre figli.

A chi spetta l’Assegno Familiare

Gli aventi diritto all’assegno rientrano nelle seguenti categorie:

  • dipendenti;
  • lavoratori iscritti alla gestione separata, lavoratori agricoli, lavoratori domestici e domestici somministrati;
  • lavoratori di ditte cessate, fallite e inadempienti, lavoratori in aspettativa sindacale, lavoratori marittimi sbarcati;
  • soggetti titolari di prestazioni sostitutive della retribuzione, quali i titolari di NASPI o di disoccupazione agricola;
  • lavoratori titolari di trattamenti di integrazione salariale, lavoratori assistiti da assicurazione TBC;
  • soggetti titolari di prestazioni pensionistiche da lavoro dipendente.

Bonus Baby Sitter 2021

L’ultima versione del Bonus Baby Sitter 2021 presenta delle novità, rispetto alle formule precedenti:

  • può essere richiesto da un solo genitore se l’altro non beneficia di congedo parentale o non svolge attività lavorativa o è sospeso dal lavoro;
  • l’importo massimo previsto per il bonus è di 100 euro a settimana e viene erogato tramite il libretto di famiglia.

In alternativa, può essere erogato direttamente dall’INPS solo per comprovata iscrizione a:

  • centri estivi;
  • servizi integrativi per l’infanzia o socio-educativi territoriali;
  • centri con funzione educativa e ricreativa;
  • servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia: in quest’ultimo caso, il bonus baby sitter 2021 non è compatibile con il bonus asilo nido.

Per presentare la domanda per il bonus baby sitter 2021 è necessario accedere al sito INPS tramite:

  • lo SPID (leggi la nostra guida per richiederlo e attivarlo);
  • la Carta d’Identità Elettronica (CIE);
  • la Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • o attraverso il PIN di tipo dispositivo rilasciato dall’Istituto.

A chi spetta il Bonus Baby Sitter 2021

L’ultima versione ha allargato la platea degli aventi diritto al bonus a:

  • lavoratori iscritti alla gestione separata INPS e lavoratori autonomi;
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • personale appartenente alla polizia locale;
  • lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato (medici, anche convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale; infermieri; tecnici di laboratorio biomedico; tecnici di radiologia medica; operatori sociosanitari; assistenti sociali).

La domanda per il Bonus Baby Sitter di quest’anno dovrà essere inviata entro il 15 luglio.

Per restare aggiornato su tutte le misure a sostegno della famiglia continua a seguire il nostro blog e i nostri social!

Condividi sui Social