Seleziona una pagina
  1. Home
  2. Blog
  3. Curiosità
  4. Come mettere in sicurezza i dispositivi dagli “spioni” digitali

Come mettere in sicurezza i dispositivi dagli “spioni” digitali

09 Settembre 2022

Sai che le webcam, le videocamere e i microfoni dei tuoi dispositivi digitali possono essere trasformati in apparecchiature per spiarti? Un’indagine della Polizia Postale afferma che sta crescendo il fenomeno dello spionaggio online per cui diventa molto importante mettere in sicurezza i propri dispositivi. Di seguito una guida pratica per proteggersi.

Come proteggere webcam e microfono del computer

Di recente la Polizia Postale ha condotto un’operazione in dieci città italiane che ha portato alla scoperta di due organizzazioni criminali che riuscivano ad accedere alle immagini private di ignari cittadini, usando proprio i sistemi di videocamere e webcam. Questa notizia di cronaca ha riportato all’attenzione la questione della sicurezza dei dispositivi digitali che ormai fanno parte della quotidianità di tutti noi.

Si passa molto tempo, infatti, davanti al PC oppure al cellulare e purtroppo può capitare di finire nella rete di malintenzionati che utilizzano questi dispositivi come punti di osservazione privilegiati per avere accesso alle informazioni più riservate che ci riguardano.

PRESTITI ONLINE
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
24/09/2022 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

Per evitare che ciò accada, esistono fortunatamente alcune misure davvero facili da adottare che tutelano la nostra privacy e la nostra sicurezza.

Se si teme di essere osservati dalla propria webcam del PC basta applicare un po’ di nastro adesivo sull’obiettivo per evitare lo spionaggio online. Per una soluzione meno “casalinga” è possibile acquistare per pochi euro uno sportellino in plastica da applicare sull’obiettivo, così da avere una soluzione professionale.

Per quanto riguarda il microfono, invece, può essere utile inserire un comune connettore jack non collegato ad alcun dispositivo, così l’audio in ingresso sarà disabilitato. Anche in questo caso si tratta di un investimento di pochi euro.

Attenzione ai software che accedono alla webcam

Anche i programmi di videoconferenza aumentano i rischi di spionaggio online per cui è molto importante che ogni software abbia:

  • una password sicura
  • e sia costantemente aggiornato.

Tra i tantissimi programmi in grado di accedere alla webcam (come Zoom, Google Meet, Skype, Teams, Webex, Twitch e altri) il consiglio è di scaricare solo ciò che viene utilizzato di frequente, mentre per tutto il resto preferire l’accesso direttamente dal web.

Nel primo caso i programmi saranno sempre attivi sul computer, mentre nel secondo funzioneranno solo con il browser aperto (es. Google Chrome, Mozilla Firefox, Microsoft Edge o Apple Safari).

L’ultimo consiglio, infine, è di verificare frequentemente quali sono i programmi che hanno accesso a webcam e microfoni e controllare che non ci sia qualcosa di anomalo. A tal proposito, ecco una guida utile per chi utilizza Microsoft Windows.

Se hai trovato interessante il nostro articolo continua a seguirci sul nostro blog, sui nostri social Facebook e Linkedin e iscriviti al canale YouTube Prestiter per tanti approfondimenti e novità!

Condividi sui Social
Prestiter Migliore Sempre

Ristrutturare casa, l’auto nuova, sistemare le finanze familiari, un matrimonio…
Prestiter è il tuo alleato nei momenti che più contano, con 20 anni di esperienza e la nostra capillare rete di consulenti esperti.

Crediamo fortemente nelle persone. E siamo specializzati nel rendere la tua vita sempre migliore!