Seleziona una pagina

Ridurre gli sprechi alimentari in 6 mosse

01 Marzo 2016

In un periodo in cui l’attenzione ai bilanci ha assunto una grande importanza, lo spreco di cibo è un qualcosa che non ci si può più permettere. Eppure ancora oggi in cucina si spreca molto. Basti pensare che ogni anno si gettano nella spazzatura circa 27 chilogrammi di cibo a persona, per uno spreco complessivo di oltre 450 euro per ogni famiglia. Evitare di sprecare il cibo non è però complicato, bastano pochi accorgimenti per ottimizzare al meglio la spesa e la cucina di casa. Vediamoli insieme.

Ridurre gli sprechi: alcuni consigli pratici

1. Pianifica la spesa in anticipo

Il primo passo per ridurre al minimo gli sprechi è la spesa: va pianificata stilando una lista di ciò che manca in casa e di quello che realmente serve.
Vietato recarsi al supermercato e improvvisare: questo è l’errore più grande che si può commettere, poiché si corre il rischio di acquistare prodotti che non servono e che quindi finiranno nella spazzatura. Al momento di acquistare, meglio puntare su prodotti stagionali e di produttori locali: sono più genuini e il loro prezzo risulta più contenuto.

2. Non esagerare con le quantità

Eccedere infatti significa dover poi gettare ciò che non si riesce a consumare prima della scadenza. Da questo punto di vista un valido consiglio è fare la spesa ogni due o tre giorni, in modo da tenere sempre sotto controllo le quantità ed evitare esagerazioni.

PRESTITI ONLINE
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
28/07/2021 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più

Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l'informativa privacy.

Prestiter Cessione del Quinto

3. Organizza correttamente frigorifero e freezer

Un frigorifero e un freezer ordinati e organizzati aiutano a non sprecare: in ogni ripiano vanno posizionati davanti i prodotti a breve scadenza, in modo da smaltirli più rapidamente e in fondo invece quelli che hanno una scadenza più lunga. Questo è il metodo migliore per evitare di ritrovare in fondo al frigorifero frutta o ortaggi andati a male e quindi da buttare.

4. Rendi efficiente la dispensa

Lo stesso discorso vale anche per la dispensa, dove vengono conservanti alimenti come biscotti, pasta o farina. È importante tenere sempre puliti il frigo e il freezer, in modo da mantenerli sempre al massimo dell’efficienza, e la dispensa per scongiurare il proliferare di insetti o parassiti.

5. Congela gli alimenti 

Nel caso in cui ci ritrovassimo con una quantità di cibo superiore a quanto previsto, lo si può congelare nel freezer, segnando su un’etichetta la data di congelamento in modo tale da non scordarla. Quando si prepara il pranzo o la cena, bisogna calcolare le proporzioni in maniera che risultino giuste e non siano eccessive; il vantaggio è doppio, perché si risparmia e soprattutto si ha un guadagno in termini di linea e salute.

6. Sii creativo con gli avanzi

Se dopo un pranzo o una cena più abbondanti del solito dovesse avanzare del cibo, bisogna pensarci bene prima di buttarlo poiché anche con gli avanzi si possono realizzare dei piatti gustosi, è sufficiente solo un poco di creatività per realizzare delle nuove ricette con il cibo che si ha a disposizione.

Condividi sui Social