Rata sostenibile: ecco il trucco per mantenerla compatibile col tuo stile di vita

25 Settembre 2018

Quando si decide di richiedere un prestito, uno degli aspetti più importanti da prendere in considerazione fin dall’inizio è la possibilità di ottenere una rata sostenibile, che non vada a pesare sulle finanze familiari.
Negli ultimi anni la facilità di accesso al credito è notevolmente aumentata (fonte: Banca d’Italia) ed è diventato naturale interrogarsi su come scegliere al meglio un prestito che sia compatibile con il proprio stile di vita, al fine di evitare spiacevoli problematiche frutto dell’eccessivo indebitamento.
Quali sono i consigli migliori al proposito? Seguici per scoprire quelli che abbiamo selezionato per te. Attenzione: troverai un trucco tanto semplice quanto utile, che ti permetterà di risolvere definitivamente il problema!

1. Considera la durata

Nel momento in cui si sceglie di richiedere un prestito, è molto importante considerare la durata del piano di ammortamento. Come ben saprai, più il piano di rimborso è dilazionato nel tempo, più si riesce ad avere una rata sostenibile ogni mese e a gestire serenamente il bilancio personale o familiare.

2. Controlla il TAN

Un altro consiglio utile per ottenere un prestito sostenibile consiste nel controllare il TAN (acronimo per Tasso Annuo Nominale). Questo valore rappresenta il tasso che le società finanziarie applicano alle rate mensili. Più è basso, più conveniente risulterà la rata stessa.

{loadposition in-post}

3. Non dimenticare le spese accessorie (TAEG)

La rata sostenibile esiste e si ricava dopo aver tenuto in conto anche le spese accessorie, ossia quelle non legate al rimborso della quota capitale e degli interessi. Si tratta di tutte quelle voci di spesa relative alla gestione del prestito. Tra le più importanti troviamo le spese d’istruttoria, quelle d’incasso e di gestione della rata, l’imposta di bollo.
Molto utile per scegliere un finanziamento è il confronto tra i valori del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), risultato della somma tra il TAN e le spese accessorie.

4. Scegli un prestito a tasso fisso

Scegliendo un prestito a tasso fisso si ha la sicurezza di una rata che non cambia fino alla fine del piano di rimborso, il che è un’ottima garanzia di sostenibilità.

{loadposition in-post-2}

5. Valuta la Cessione del Quinto

Come accennato all’inizio, esiste un trucco semplice ed efficace per ottenere un prestito con rata sostenibile! Basta scegliere la Cessione del Quinto, un prestito dedicato a lavoratori dipendenti e pensionati che, come dice il nome stesso, ha una rata pari al massimo al quinto dello stipendio netto o della pensione netta. Ciò significa che è assolutamente compatibile con le entrate del richiedente.
Permette inoltre di eliminare qualsiasi preoccupazione relativa alla scadenza della rata, dal momento che la stessa viene trattenuta a monte, evitando il rischio di ritardi ed eventuali more, per una restituzione comoda e senza pensieri.
Ricordiamo infine che si tratta di un prestito a tasso fisso, con somme da 5.000€ a 75.000€, richiedibile anche da protestati e cattivi pagatori.

Vuoi saperne di più e valutare la fattibilità del finanziamento? Contattaci e richiedi un preventivo gratuito e immediato! Gli esperti di Prestiti & Finanziamenti sono a tua disposizione per tutte le informazioni su Cessione del Quinto, Prestito Delega e Consolidamento Debiti.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook