1. Home
  2. Blog
  3. Prestiti
  4. Prestito online: 3 consigli per proteggere i tuoi dati

Prestito online: 3 consigli per proteggere i tuoi dati

Richiedere un prestito online è una soluzione comoda e semplice ma è importante prestare la massima attenzione a chi si affidano i propri dati personali. Ecco 3 consigli efficaci per proteggere i tuoi dati e verificare le certificazioni e le autorizzazioni delle aziende a cui ti rivolgi.

PRESTITI ONLINE
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
13/04/2024 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più
Hai un codice promozione?
Hai un codice promozione?
Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l’informativa privacy
Prestiter Cessione del Quinto

Quando si compila un modulo online per richiedere un prestito si condividono, generalmente, informazioni personali come:

  • nome
  • indirizzo
  • codice fiscale
  • dati reddituali

tutti dati che, se nelle mani sbagliate, potrebbero comportare dei rischi anche seri.

Condividere, infatti, i propri dati personali con aziende non autorizzate può comportare l’esposizione a diversi rischi come:

  • la pubblicità indesiderata, cioè l’essere contattati ripetutamente e frequentemente da aziende che cercano di vendere prodotti o servizi;
  • offerte di prestito fasulle o altri prodotti finanziari inesistenti o dannosi;
  • cadere vittima di frodi come ad esempio il phishing, cioè una tipologia di truffa che consiste principalmente in messaggi di posta elettronica ingannevoli che invitano a fornire dati riservati di accesso al quel servizio.

3 consigli per proteggere i tuoi dati

Ecco perché, per evitare di incorrere in questi rischi, è importante verificare sempre l’affidabilità dell’azienda a cui ci si rivolge prima di condividere i propri dati personali, per assicurarsi che sia legittima, autorizzata e affidabile. Come fare?

Basta prestare attenzione a questi 3 dettagli:

  1. il possesso del bollino OAM, che certifica l’iscrizione all’albo degli agenti e dei mediatori creditizi. Per verificare l’iscrizione all’albo dell’azienda e del consulente a cui ci si sta rivolgendo, basta andare all’interno del portale OAM utilizzare la funzione di ricerca, e assicurarsi che sia l’azienda che il consulente siano regolarmente iscritti;
  2. il possesso di certificazioni ufficiali, come il Rating di legalità, che è un sistema di valutazione introdotto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) che premia le imprese che rispettano le regole e si comportano in modo etico;
  3. le recensioni pubbliche su siti certificati, come Google e Trustpilot, per ottenere informazioni preziose sulle esperienze di altre persone e per valutare anche il livello di consulenza e di assistenza fornito alla clientela dall’azienda

Per concludere, la ricerca di un prestito online è un processo che richiede cautela e attenzione. Buona norma è verificare sempre le certificazioni e le autorizzazioni delle aziende a cui ci si rivolge e controllare le recensioni di altri utenti per assicurarsi di non cadere vittima di frodi.

Hai trovato interessante questo articolo? Continua a seguire il nostro blog e iscriviti al canale YouTube Prestiter per altri interessanti aggiornamenti!

Condividi sui Social
Prestiter Migliore Sempre

Ristrutturare casa, l’auto nuova, sistemare le finanze familiari, un matrimonio…
Prestiter è il tuo alleato nei momenti che più contano, con 20 anni di esperienza e la nostra capillare rete di consulenti esperti.

Crediamo fortemente nelle persone. E siamo specializzati nel rendere la tua vita sempre migliore!