Seleziona una pagina

Prestiti: tutto sui tempi di attesa

18 Aprile 2017

Tutti coloro che chiedono un prestito desiderano avere un’idea precisa dei reali tempi di attesa. A tale riguardo è necessario fare presente che le tempistiche variano in base alla tipologia di prestito che si richiede, in quanto cambia anche la procedura necessaria per l’approvazione.

Entriamo quindi più nel dettaglio, approfondendo le diverse tipologie di finanziamento e le relative tempistiche.

Prestiti: ecco le tipologie

Prestito Personale

La prima e più comune tipologia di prestito è quello personale. In questo caso abbiamo a che fare con una tipologia di prestito grazie a cui si ha la possibilità di godere del denaro senza dover dare conto dell’utilizzo che se ne farà. Tale somma di denaro potrà essere restituita con una semplice trattenuta sul proprio conto corrente o attraverso l’utilizzo di bollettini postali.

{loadposition in-post}

Cessione del Quinto

Una tipologia di prestito personale molto diffusa è la Cessione del Quinto. Si tratta di un finanziamento dedicato a lavoratori dipendenti e pensionati, con rate mensili che possono raggiungere al massimo un quinto della propria pensione o del proprio stipendio. Oltre alla sostenibilità della rata (massimo un quinto dello stipendio o della pensione netta) e alla possibilità di accedere a questa tipologia di prestito anche in presenza di altri prestiti in corso, un’ulteriore particolarità sta nel fatto che esistono delle convenzioni con gli enti pensionistici e con quasi la totalità degli enti pubblici e statali, garantendo in questo modo le migliori condizioni economiche e delle procedure snelle e consolidate.

Prestito Finalizzato

I prestiti finalizzati, poi, sono quelli che possono essere erogati solo ed esclusivamente in occasione di un acquisto, per esempio comprando un’auto o un televisore. In questo caso è necessario mostrare la documentazione inerente l’acquisto e il prestito sarà legato direttamente all’importo riportato sulla stessa.

{loadposition in-post-2}

Le tempistiche

Come detto le tempistiche di erogazione di un prestito dipendono dalla tipologia di richiesta.

Il prestito personale, ad esempio, è abbastanza rapido: in genere occorrono dai 10 ai 15 giorni lavorativi per l’erogazione del denaro.

Nel caso della Cessione del Quinto, data la tipologia di prestito che non prevede il pagamento tramite bollettini postali ma una comoda trattenuta diretta in busta paga o sulla pensione, i tempi si allungano leggermente fino a 20-25 giorni lavorativi.

Per quanto riguarda, infine, i prestiti finalizzati, l’erogazione avviene contestualmente alla conclusione dell’acquisto. Nell’eventualità in cui l’esito dovesse essere negativo, la domanda potrà essere ripresentata dopo circa un mese.

Condividi sui Social

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook