Seleziona una pagina
  1. Home
  2. Blog
  3. Prestiti
  4. La rinegoziazione di Stato è un’opzione irrealizzabile?

La rinegoziazione di Stato è un’opzione irrealizzabile?

Perché rinegoziare il mutuo con Garanzia di Stato è più difficile del previsto? E perché alternative come i Prestiti in Convenzione stanno attirando sempre più persone? Te ne parlo in questo video!

La Legge di Bilancio del 2023 ha introdotto il bonus con garanzia di Stato per la rinegoziazione dei mutui, ovvero una misura che dovrebbe aiutare le persone a modificare le condizioni dei loro mutui per renderli più convenienti.

Purtroppo, però, ci sono alcune restrizioni che rendono difficile per molte persone usufruire di questo bonus come:

  1. avere un mutuo a tasso variabile puro,
  2. avere un reddito ISEE non superiore a 35mila euro,
  3. avere un contratto di mutuo originario non superiore a 200mila euro e
  4. non avere mai avuto ritardi nei pagamenti delle rate.

E anche altre alternative, come la surroga, da non confondere con la rinegoziazione di Stato, non sono sempre di facile accesso. Il processo di surroga, ad esempio, può comportare costi e tempi di attesa che potrebbero ulteriormente compromettere la convenienza dell’operazione.

Per cui, prima di scegliere la surroga come alternativa, il consiglio è di valutare attentamente le condizioni offerte dalle diverse banche e confrontarle con il tuo attuale mutuo.

Ma esiste una soluzione, che rispetto alle precedenti, è vantaggiosa e facilmente accessibile? Ebbene si! Il prestito in Convenzione INPS o NoiPA, nei casi in cui l’importo residuo del mutuo non superi una certa soglia, rappresenta di sicuro una valida alternativa alle soluzioni precedenti.

PRESTITO ZERO SPESE
PER DIPENDENTI PUBBLICI, STATALI E PENSIONATI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
10/12/2023 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più
Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l’informativa privacy
Prestiter Cessione del Quinto

I vantaggi di estinguere il vecchio mutuo a tasso variabile con un prestito in Convenzione INPS o NoiPA grazie alla formula della Cessione del Quinto sono:

  1. estinguere l’ipoteca sull’immobile e diventare finalmente proprietario della propria casa;
  2. il passaggio da un tasso variabile a un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento;
  3. alleggerire la rata diluendo l’importo residuo fino a 120 mesi.

Per cui, ricapitolando: dal momento che il bonus rinegoziazione del governo è di difficile accesso valuta la possibilità di estinguere il tuo attuale mutuo con un prestito a tasso fisso in Convenzione INPS o NoiPA e sfruttare tutti i vantaggi che questa tipologia di prestito ti garantisce.

Per acquisire priorità, richiedi subito una consulenza gratuita con un professionista Prestiter.

Condividi sui Social
Prestiter Migliore Sempre

Ristrutturare casa, l’auto nuova, sistemare le finanze familiari, un matrimonio…
Prestiter è il tuo alleato nei momenti che più contano, con 20 anni di esperienza e la nostra capillare rete di consulenti esperti.

Crediamo fortemente nelle persone. E siamo specializzati nel rendere la tua vita sempre migliore!