Consolidamento debiti: la rata unica che abbassa le rate

21 Novembre 2018

Il sovraindebitamento può colpire chiunque. Le cause possono essere molteplici, dal semplice errore di calcolo, al mutamento della situazione lavorativa, all’eventualità non così remota che spese urgenti e importanti si concentrino in poco tempo. Il risultato di tutto questo è ritrovarsi nella situazione – non semplice – di gestire contemporaneamente più uscite. Ma fortunatamente la soluzione a uno scenario del genere esiste e si chiama Consolidamento Debiti!

Come suggerisce il nome, si tratta di una procedura che permette di “consolidare” i debiti contratti con diversi interlocutori a favore di un unico prestito e di un’unica rata più sostenibile. Infatti, il vantaggio principale di questa soluzione finanziaria consiste nell’accorpamento delle rate in una sola, per un importo complessivo certamente più basso della somma degli importi originari.

Vediamo meglio in cosa consiste il Consolidamento Debiti e come ottenere una rata più bassa e compatibile con il proprio stile di vita.

{loadposition in-post-consolidamento}

Il meccanismo della rata unica nel consolidamento dei debiti

Il principio cardine del Consolidamento Debiti ruota intorno al meccanismo della rata unica. Secondo quanto stabilito dal Decreto legge 22 dicembre 2011, n° 212 “Disposizioni urgenti in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e disciplina del processo civile”:

Il debitore in stato di sovraindebitamento può proporre ai creditori […] un accordo di ristrutturazione dei debiti sulla base di un piano che assicuri il regolare pagamento dei creditori estranei all’accordo stesso […]. Il piano prevede i termini e le modalità di pagamento dei creditori, anche se suddivisi in classi, le eventuali garanzie rilasciate per l’adempimento dei debiti, le modalità per l’eventuale liquidazione dei beni.

In ragione di questo, la rata unica non solo abbassa la rata (ovvero la somma delle singole rate originarie), ma si presente come la migliore alternativa per realizzare il piano di pagamento. Lo abbiamo spiegato ad esempio nell’articolo Il Prestito che semplifica la vita: come riunire i debiti in un’unica comoda rata, introducendo il concetto di Cessione del Quinto per un Consolidamento dei Debiti a regola d’arte.

{loadposition in-post-2}

Perché la Cessione del Quinto è il sistema ideale per consolidare i debiti

Come rinegoziare dunque i prestiti in corso? Posto che chiunque, per motivi che spesso trascendono la sua volontà, può entrare nel tunnel del sovraindebitamento, abbiamo visto come una delle opzioni più valide per superare l’incubo delle troppe rate mensili sia quella del Consolidamento Debiti.

Attuarlo è semplice, in particolare se si sceglie la formula della Cessione del Quinto. Prevista in origine per i soli dipendenti pubblici, oggi la Cessione del Quinto è stata estesa ai dipendenti privati e ai pensionati, offrendo l’opportunità di ripagare i debiti in cambio di un quinto (da cui il nome) del proprio stipendio o della propria pensione.

Semplicità, velocità, riservatezza e flessibilità sono solo alcuni dei vantaggi legati alla Cessione del Quinto per chi desidera consolidare i debiti contratti. Inoltre la Cessione del Quinto può essere richiesta anche da chi ha avuto precedenti ritardi di pagamento e segnalazioni.

Curioso di saperne di più? Prestiti & Finanziamenti vanta una lunga esperienza in prestiti con Cessione del Quinto ed è presente da oltre 20 anni nel mercato finanziario, con più di 50.000 clienti serviti. Affidati ai nostri esperti e richiedi ora un preventivo gratuito!

Condividi sui Social

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook