Cessione del Quinto: come si calcola la rata mensile?

28 Settembre 2018

Chi ci segue da tempo lo sa bene: la Cessione del Quinto è un prestito per dipendenti e pensionati a tasso fisso e rata costante, con importi che vanno da 5.000€ a 75.000€. È un finanziamento non finalizzato, cioè il richiedente può utilizzare la somma ottenuta come preferisce e senza dichiararne la destinazione. Inoltre, l’importo viene restituito con trattenute dirette sulla busta paga o sulla pensione. In questo articolo rispondiamo a una delle domande più frequenti sulla Cessione del Quinto: come si calcola la rata mensile?

Calcolo della Cessione del Quinto per dipendenti pubblici e privati

La rata mensile della Cessione del Quinto non può superare il 20% dello stipendio netto di un dipendente pubblico o privato.

Per avere una stima della quota ceduta cedibile, ossia dell’importo massimo che può essere trattenuto dalla busta paga, si prende in considerazione il cedolino mensile.

  • Il primo passo è individuare lo stipendio base e le voci fisse e continuative (es.: paga base + indennità) stabilite dal contratto di assunzione;
  • Si sottraggono le ritenute per contributi pensionistici, IRPEF e addizionali (che incidono circa per il 27%);
  • Si calcola quindi l’importo dello stipendio mensile medio netto: per sapere a quanto ammonta la rata massima della Cessione del Quinto basterà dividere questa cifra per 5.

Esempio:

Paga base: 1.000,00 €
Contingenza: 530,00 €
Scatti anzianità: 147,90 €
Indennità di comparto: 39,71 €
Totale stipendio lordo mensile: 1.717,61 €

Stipendio netto mensile: 1.717,61 €
Stipendio al netto delle trattenute (-27% di trattenute): 1.253,85 €

Rata mensile massima della Cessione del Quinto: 1.253,85 € / 5 = 250 €

{loadposition in-post-cqs}

Calcolo della Cessione del Quinto per dipendenti statali

Vediamo ora come si calcola la Cessione del quinto per i lavoratori di enti statali e ministeriali, ad esempio nel caso di prestito a militari, insegnanti o collaboratori scolastici.

  • Per ottenere una stima della rata si parte dallo stipendio lordo, ossia la retribuzione base stabilita dal contratto unita a eventuali indennità, scatti di anzianità e altre voci;
  • Ad esso vanno sottratte le ritenute obbligatorie di competenza, vale a dire quelle assistenziali e previdenziali (ad esempio ex-INPDAP o Fondo Garanzia), quelle fiscali (come l’IRPEF) e quelle addizionali regionali e comunali;
  • Infine, per ottenere la rata massima della Cessione del Quinto, si divide per 5 la somma risultante.

Esempio:

Stipendio lordo mensile: 1.500 €
Ritenute assistenziali: 159 €
Ritenute fiscali: 37 €
Ritenute addizionali: 44,50 €
Stipendio netto: 1.500 € – 159 € – 37 € – 44,50 € = 1.259,50 €
Rata mensile massima della Cessione del Quinto: 1.259,50 € / 5 = 252 €

N.B.: sulle buste paga gestite dal MEF/circuito NoiPA, l’importo del quinto cedibile è stampato sulla prima pagina del cedolino mensile.

{loadposition in-post-2}

Come si calcola la Cessione del Quinto per i pensionati

Anche i pensionati possono richiedere la Cessione del Quinto, ad esempio nella formula del prestito in Convenzione INPS. Il Quinto della pensione può essere ceduto a patto che l’importo rimanente (i ⅘ della pensione) sia pari o al di sopra della pensione minima stabilita dalla legge; per il 2018, questa soglia è di 507,42 €.

Il calcolo della rata viene eseguito dividendo per 5 la pensione o la somma delle pensioni percepite, al netto di tutte le trattenute.

Nel caso in cui sottraendo il quinto la pensione netta così ottenuta risulti inferiore alla soglia minima, la rata sarà pari alla differenza tra la pensione percepita e quella minima.

Esempio:

Pensione lorda mensile: 1.200 €
Ritenute fiscali: 300 €
Pensione netta: 1.200 € – 300 € = 900 €
Rata mensile massima della Cessione del Quinto: 900 € / 5 = 180 €
Pensione mensile rimanente: 900 € – 180 € = 720 € (con salvaguardia del minimo di 507,42 €)

Il modo più semplice per calcolare la rata del prestito

Per avere la certezza di ottenere una stima precisa della rata della Cessione del Quinto, la strada più sicura è quella di rivolgersi a professionisti nel settore e richiedere una consulenza o un preventivo.

Gli esperti di Prestiti & Finanziamenti sono a disposizione in due modalità:

Consulenze e preventivi sono gratuiti e personalizzati, così da offrire la migliore soluzione possibile per ogni esigenza.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook