Andare in pensione è più semplice con la nuova procedura digitale

L’INPS annuncia un altro importante passo verso la semplificazione delle pratiche pensionistiche. Entro la fine del 2024, infatti, l’istituto previdenziale renderà disponibile un nuovo servizio che permetterà ai lavoratori prossimi alla pensione di ricevere una domanda precompilata, pronta per la presentazione. Vediamo di che si tratta.

Il servizio innovativo lanciato dall’INPS rappresenta un significativo passo avanti nella modernizzazione del sistema previdenziale italiano e rientra tra i servizi di digitalizzazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Inizialmente, verrà avviato con un campione iniziale di 5.000 dipendenti, sia del settore pubblico che privato, aventi:

  • un’età di almeno 66 anni e 9 mesi
  • con i requisiti contributivi necessari di almeno 20 anni.

Inoltre, saranno contattati anche coloro che avranno compiuto 65 anni, ai quali sarà inviato un estratto conto e le istruzioni per segnalare eventuali errori o incongruenze.

Gli obiettivi della nuova procedura digitale

L’obiettivo è agevolare e semplificare l’accesso alla pensione e rendere la procedura più agevole e snella. Nello specifico, la comunicazione dell’INPS sarà un invito ad accedere alla propria area personale per completare la domanda di pensione precompilata resa disponibile dall’istituto.

PRESTITO ZERO SPESE
PER DIPENDENTI PUBBLICI, STATALI E PENSIONATI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
20/07/2024 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più
Hai un codice promozione?
Hai un codice promozione?
Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l’informativa privacy
Prestiter Cessione del Quinto

Questo nuovo servizio offrirà numerosi vantaggi ai futuri pensionati, tra cui:

  • la semplificazione dell’iter burocratico, che elimina la necessità di compilare manualmente la domanda di pensione;
  • la riduzione al minimo di errori e di conseguenti ritardi nell’elaborazione della richiesta.
  • il risparmio di tempo prezioso, perché si eviteranno lunghe procedure e verrà accelerato il processo di richiesta di pensione.

I futuri pensionati dovranno provvedere ad un’accurata verifica dei dati personali e delle informazioni presenti nell’estratto conto e, in caso di errori o incongruenze, saranno tenuti a segnalarli tempestivamente all’INPS per correggerli prima della presentazione definitiva della domanda.

In sintesi

La digitalizzazione delle pratiche pensionistiche contribuirà a rendere il processo più efficiente ed equo per tutti i cittadini che si avvicinano all’età pensionabile. Si prevede che, a lungo termine:

  • un numero sempre maggiore di assicurati potrà beneficiare di questo servizio innovativo
  • l’accesso alla pensione verrà semplificato
  • e l’esperienza, in generale, sarà più semplice e agevole.

Per continuare a ricevere aggiornamenti in materia di pensioni e servizi digitali iscriviti al canale YouTube di Prestiter!

Condividi sui Social
Prestiter Migliore Sempre

Ristrutturare casa, l’auto nuova, sistemare le finanze familiari, un matrimonio…
Prestiter è il tuo alleato nei momenti che più contano, con 20 anni di esperienza e la nostra capillare rete di consulenti esperti.

Crediamo fortemente nelle persone. E siamo specializzati nel rendere la tua vita sempre migliore!