Seleziona una pagina

Aumenti in busta paga: a luglio quattordicesima più ricca

Luglio è il mese in cui molti lavoratori in Italia ricevono la tanto attesa quattordicesima mensilità. Quest’anno, grazie al taglio del cuneo fiscale introdotto nella legge di Bilancio 2023, l’importo sarà leggermente maggiorato. Scopri chi ne avrà diritto.

Cos’è la quattordicesima e perché aumenta

La tredicesima e la quattordicesima sono:

  • pagamenti extra che vengono riconosciuti ai lavoratori dipendenti 
  • che si aggiungono alla retribuzione mensile normale.

Quest’anno, grazie al taglio del cuneo fiscale, le somme riconosciute saranno leggermente più alte.

È importante sapere che, a differenza della tredicesima, la quattordicesima non spetta a tutte le categorie di lavoratori dipendenti. Per scoprire se si è inclusi nell’elenco dei beneficiari, è necessario controllare il proprio contratto nazionale di lavoro (CCNL).

CESSIONE DEL QUINTO
PER PENSIONATI E DIPENDENTI PUBBLICI
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
23/02/2024 – Servizio Prestiti Attivo: Leggi di più
Hai un codice promozione?
Hai un codice promozione?
Inviando la richiesta dichiaro di avere letto l’informativa privacy
Prestiter Cessione del Quinto

Come si calcola la quattordicesima

Calcolare l’importo della quattordicesima è abbastanza semplice:

  • si moltiplica l’importo della retribuzione lorda mensile per il numero di mesi lavorati nel periodo compreso tra il 1° luglio dell’anno precedente e il 30 giugno dell’anno corrente;
  • quindi, la somma ottenuta viene divisa per 12;
  • e questo determina l’importo della quattordicesima mensilità.

Nel 2023, è previsto un esonero contributivo parziale sui redditi da lavoro dipendente. L’esonero contributivo sarà:

  • del 2% per i redditi fino a 35.000 euro (corrispondenti a 1.923 euro mensili);
  • o del 3% per i redditi fino a 25.000 euro (corrispondenti a 2.692 euro mensili).

Inoltre, con il Decreto Lavoro n. 48-2023, l’esonero contributivo sarà aumentato del 4% per il periodo luglio-dicembre 2023. È importante notare che l’esonero contributivo si applica solo se l’importo della quattordicesima mensilità o dei suoi ratei non supera i limiti previsti dalla legge.

Le somme erogate come quattordicesima mensilità entrano a far parte del reddito imponibile ai fini fiscali ma non fanno cumulo con le somme erogate nel periodo di paga in cui viene erogata la quattordicesima.

Chi beneficerà della quattordicesima?

Tra i contratti collettivi più rilevanti in questo senso troviamo:

  • terziario, commercio e turismo;
  • studi professionali;
  • alimentare;
  • chimico; 
  • pulizie e multiservizi;
  • autotrasporti e logistica.

Tra i settori che hanno diritto alla quattordicesima:

  • istituti di credito Assicurazioni Istituti;
  • imprese di vigilanza Operai agricoli;
  • florovivaisti;
  • edilizia.

La quattordicesima è prevista per i dipendenti assunti con contratto:

  • delle farmacie private
  • per i dipendenti di Poste Italiane
  • e per gli addetti alla vigilanza privata e servizi fiduciari.

In sintesi: la quattordicesima mensilità è un beneficio aggiuntivo che viene riconosciuto ai lavoratori dipendenti in Italia. Quest’anno, grazie al taglio del cuneo fiscale, l’importo sarà leggermente maggiore. È importante verificare il proprio contratto di lavoro per sapere se si ha diritto a questa somma aggiuntiva. La quattordicesima viene pagata insieme allo stipendio di luglio ma le date possono variare a seconda del contratto collettivo applicato.

Hai trovato interessante questo articolo? Continua a seguire il blog e iscriviti al canale YouTube Prestiter per tanti altri contenuti!

Condividi sui Social
Prestiter Migliore Sempre

Ristrutturare casa, l’auto nuova, sistemare le finanze familiari, un matrimonio…
Prestiter è il tuo alleato nei momenti che più contano, con 20 anni di esperienza e la nostra capillare rete di consulenti esperti.

Crediamo fortemente nelle persone. E siamo specializzati nel rendere la tua vita sempre migliore!