Seleziona una pagina

Sapone Fatto in Casa: una Soluzione Economica ed Ecologica

13 Novembre 2015

Hai mai pensato di confezionare saponi 100% naturali a casa tua? Ti piacerebbe imparare a lavare in modo delicato e genuino i tuoi capelli e la tua pelle, evitando pruriti e dermatiti?

Realizzare a mano prodotti per la cura della persona e della casa ha due grandi vantaggi: da un lato si è sicuri che non contengano ingredienti di origine animale o sostanze tossiche per l’organismo, d’altro lato si eliminano imballaggi e contenitori, con un grande aiuto per l’ambiente!

Basta detergenti sintetici!
Ecco il procedimento per realizzare un sapone naturale fatto in casa.

Ingredienti ed occorrente

  • 250 g di olio d’oliva.
  • 95 g di acqua distillata (ma va bene anche quella del rubinetto).
  • 33 g di soda caustica. La potete trovare in erboristeria ma attenzione! Va maneggiata con cura, usando guanti in lattice e occhiali per proteggere gli occhi per tutto il tempo di lavorazione del sapone, senza mai toccare la soda a mani nude.
  • Minipimer (che potrà tranquillamente essere riutilizzato in cucina, dopo averlo lavato con cura).
  • Stampini in silicone.
  • Ingredienti facoltativi (gel d’aloe, oli essenziali, fiori secchi).

Si utilizzerà il metodo a freddo, sfruttando il calore della soda caustica (70/80 gradi) senza avere bisogno di un termometro da cucina.

Procedimento

Creare una soluzione satura, mettendo la soda nell’acqua e mescolando (se si utilizza un cucchiaio di legno non riutilizzarlo se non per trattare la soda e il sapone) finché non sarà completamente disciolta.

A questo punto la soda avrà raggiunto 70/80 gradi. Versare l’olio nella soluzione, mescolare un pò a mano e poi utilizzare il minipimer fino ad ottenere ottiene una consistenza cremosa e il così detto “nastro”, raggiunto dopo circa 20 minuti, quando passando il dito sul composto ne noterete l’impronta.

Aggiungere gli ingredienti facoltativi mescolandoli bene nel composto.

Versare il tutto negli stampini, sbattendoli un po’ per eliminare eventuali bolle d’aria.

Mettere a riposo per 48 ore, ricoprendo gli stampini con la pellicola trasparente ed un panno.
Togliere dallo stampo e far riposare in un luogo asciutto per almeno 40 giorni: è il tempo necessario affinché la soda caustica perda le sue proprietà corrosive, conservando quelle igienizzanti.

La ricetta è molto semplice ma dà grandi soddisfazioni, usando degli stampini di diverse forme si posso creare saponi ottimi da regalare. Inoltre aggiungendo un pò di colorante alimentare si può modificare anche il colore del sapone (che altrimenti è giallino).

L’odore al naturale è quello dell’olio d’oliva. Mettere qualche goccia di aroma (tipo vaniglia o arancia) dona una profumazione migliore.

Condividi sui Social

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook