Salute: quando l’ansia può farci ammalare

07 Novembre 2016

Un recente studio pubblicato sulla prestigiosa rivista BMJ ha messo in evidenza come, in soggetti perfettamente sani, l’ansia di poter essere colpiti da malattie gravi conduca a un aumento del 50% delle patologie cardiache. 
Questa forma di ipocondria e ossessione verso il proprio stato di salute colpisce circa il 5-10% delle persone: di cosa si tratta?

La ricerca è stata condotta presso l’Università di Bergen e il Sandviken University Hospital in Norvegia e ha preso in esame una serie di dati ricavati dai questionari compilati da oltre 7000 partecipanti allo studio norvegese. Inoltre, quanti hanno preso parte al progetto di ricerca sono stati inizialmente sottoposti anche un check up completo che ha indagato anche lo stile di vita di ognuno di loro. Le informazioni, misurate in base a una scala di ansia riferita alla propria salute, sono state confrontate con un continuo monitoraggio del benessere cardiaco dei partecipanti.

{loadposition in-post}

Nel corso dei 12 anni di durata dello studio, è stato colpito da patologie cardiache ischemiche il 3% degli intervistati non vittime dell’ansia da salute, mentre ben il 6% di coloro che soffrivano di questa forma ansiosa è stato vittima di infarto. I ricercatori hanno quindi evidenziato il forte legame esistente tra elevati livelli di ansia per la propria salute e il rischio di incorrere in cardiopatie ischemiche.

L’ansia, del resto, è da tempo considerata come uno fra i principali fattori di rischio per le patologie cardiache. E l’ansia che ha come oggetto la propria salute non sfugge a questa regola. Pare, anzi, che la percentuale di soggetti colpiti da malattie cardiache sia superiore in chi soffre di ansia da salute rispetto a quanti lamentano altri tipi di ansia. In più, la consapevolezza di questo rischio fa ulteriormente aumentare i livelli di ansia, andando a creare un circolo vizioso.

{loadposition in-post-2}

Come se non bastasse, secondo gli studiosi i frequenti controlli e check up condotti durante la ricerca non sono stati assolutamente in grado di rassicurare i soggetti sofferenti di ansia da salute riguardo alle loro condizioni. Lo studio norvegese si limita ad essere osservazionale e, di conseguenza, non sono ancora state tratte conclusioni definitive. Non di rado, secondo i ricercatori, l’ansia di salute si manifesta in soggetti già sofferenti di altre problematiche legate alla salute mentale. Gli studiosi si sono quindi detti convinti che l’ansia da salute sia una vera e propria patologia che, lungi dall’essere sottovalutata, richiede al contrario interventi mirati.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook