Peso forma: attenzione agli spuntini non previsti!

24 Ottobre 2016

È il cruccio di molti di noi: mantenere il peso forma, avendo un corpo tonico e ben scolpito.
Se siete anche voi alla ricerca dell’equilibrio del vostro peso corporeo, ma tutte le diete che avete seguito non hanno funzionato, questo breve articolo potrebbe darvi alcune risposte importanti!

Secondo i risultati di un sondaggio svolto in Inghilterra dal Daily Mail, importante tabloid britannico in vetta alle classifiche di vendita, sembra infatti che la principale causa del fallimento della maggior parte delle diete dimagranti siano… gli spuntini non previsti.

Ebbene sì: secondo i dati di questo sondaggio le donne arrivano addirittura a consumare 146.000 calorie “non intenzionali” all’anno (l’equivalente di 487 cheesburger!) proprio per colpa degli spuntini fuori pasto. Il principale responsabile è il cioccolato, in cima alla lista delle calorie non richieste. Seguono patatine, biscotti e altri snack salati.

{loadposition in-post}

Ma come mai, se si sta seguendo una dieta ipocalorica e lo si fa anche con una buona dose di forza di volontà, si cede comunque a questo tipo di tentazioni? La risposta è molto semplice: la maggior parte degli intervistati ha riferito di tenere molto alla salute fisica, ma di ritenere che un piccolo strappo quotidiano come un po’ di cioccolata non influisca sulla dieta. Tutt’altro! Sono proprio queste calorie non intenzionali le cause del fallimento della maggior parte delle diete.

Perché si cede a queste tentazioni? Per il 40% delle donne è questione di stress, per il 36% per noia o stanchezza e per le restanti per tirarsi su di morale in un momento triste. Ma queste calorie fuori pasto possono davvero risolvere questi problemi? Assolutamente no! È importante saper controllare la mente: molte donne il cui apporto calorico giornaliero non dovrebbe superare le 1800 calorie, arrivano ad assumerne fino a 2200 proprio a causa di queste merende inappropriate.

{loadposition in-post-2}

Il consiglio è quello di mangiare almeno cinque volte al giorno, in piccole porzioni, e preferire i carboidrati a pranzo e le proteine a cena, con un importante apporto di frutta e verdura durante tutto l’arco della giornata. Gli spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio non sono affatto da evitare, ma vanno effettuati con cognizione di causa: vanno scelti alimenti sani in grado di fornire energie, come frutta secca, frutta di stagione o cereali integrali.

Le merende sono fondamentali in una dieta sana, gli spuntini incontrollati vanno invece evitati.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook