Password a prova di hacker? Ecco come fare

03 Febbraio 2017

Oggi attraverso la rete è possibile gestire molti aspetti della propria vita, dai conti corrente alle assicurazioni auto, passando per la vita sociale. La rete però, oltre ad essere fonte di opportunità, è anche un posto non sempre sicuro a causa degli hacker. Per proteggersi, oltre ad avere un antivirus, è necessario anche utilizzare password sicure. Ecco come fare!

Sii originale

Il primo errore che fanno molte persone nello scegliere la password è essere prevedibili usando combinazioni che loro stessi possono ricordare facilmente. Al bando anniversari e date di nascite (proprie, dei familiari o composte): sono le chiavi di accesso più prevedibili al mondo!

Soprattutto gli anziani mirano a scegliere questa tipologia di password, magari pensando di non essere vittime appetibili degli hacker. In realtà oggi tutti possono risultare interessanti per i malintenzionati che potrebbero anche semplicemente voler carpire informazioni su abitudini quotidiane per usarle a proprio vantaggio.

{loadposition in-post}

Gioca con i numeri e le lettere

Per una password a prova di hacker si dovrebbe scegliere una combinazione di lettere e numeri di buona complessità. Questo perché per scoprire le password i malintenzionati usano sistemi informatici che provano in automatico migliaia di combinazioni di lettere e numeri.

Per questo, se usiamo ad esempio il titolo di un film o di una canzone, il tool riuscirà più facilmente a rivelare la password. Quindi sono rigorosamente vietate parole e frasi di senso compiuto, anche combinando maiuscole e minuscole.

Non meno di 10!

Una password sicura deve contenere almeno 10 caratteri: più ne contiene più sarà più difficile criptare. Deve essere formata da numeri, lettere e simboli (per esempio un punto esclamativo).

Ovviamente ognuno cerca di creare una password che oltre ad essere sicura possa essere facile da ricordare. Un modo per generare una password che apparentemente non abbia alcun senso compiuto ma allo stesso tempo sia facile da ricordare è scegliere una frase importante, magari non celebre, e della stessa prendere solo le iniziali, o l’ultima lettera di ogni parola. A questo punto si ha una serie di lettere che è possibile intervallare da simboli.

{loadposition in-post-2}

“A ciascuno il suo”

Quello indicato è un buon modo per generare una password sicura, ma per destabilizzare il nemico è bene scegliere password diverse per i diversi luoghi a cui si accede, ad esempio una per il conto online, una per la posta elettronica, una per il social network preferito.

Infine il suggerimento più importante: ricordarsi di cambiare tutte le password periodicamente!

Condividi sui Social

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook