I 10 parchi più belli d’Italia

23 Maggio 2016

L’Italia vanta una serie di parchi e giardini, sia privati che pubblici, che costituiscono un vero e proprio patrimonio di bellezza. Nelle scorse settimane sono stati decretati i 10 finalisti tra i quali, entro la prossima estate, saranno scelti i due che si aggiudicheranno il primo premio, rispettivamente per quanto riguarda i parchi “pubblici” che per quelli “privati”.

Ecco la top ten che è stata scelta dal Comitato de “Il Parco più Bello“, tra i quali si può scegliere senza paura di sbagliare per le vacanze green dei prossimi mesi.

Dove sono

I primi due parchi si trovano in Piemonte e sono Villa della Regina, situata sulle colline attorno a Torino, e l’Oasi Zegna, che si trova a Triviero, in provincia di Biella.

Due anche le finaliste lombarde, Villa Visconti Borromeo Litta, che si trova nei dintorni di Milano e Villa Melzi d’Eril, che è situata a Bellagio e si specchia nel lago di Como.

In Veneto si segnala Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, che si trova in provincia di Padova, a Vescovano.

Scendendo fino a Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, si incontra Villa Sorra, e spostandoci nella vicina Toscana, in provincia di Pistoia, si trova Villa Celle.

Le Marche sono rappresentate dal Giardino Buonaccorsi, che si trova in provincia di Macerata a Potenza Picena.

Sulle colline del Vomero, in provincia di Napoli, si trova invece Villa Floridiana, e più a sud, in Sicilia, l’ultimo dei 10 finalisti si trova a Caltagirone, il Giardino pubblico Vittorio Emanuele.

{loadposition in-post}

Le caratteristiche

Ognuno di questi finalisti ha delle caratteristiche peculiari: Villa della Regina ad esempio, ha un’architettura seicentesca, con un giardino all’italiana, ed è completata da un anfiteatro che si trova sul retro.

L’Oasi Zegna è invece un’area montana in cui, oltre a godere dei boschi e dei prati, nei mesi di maggio e di giugno si può ammirare una vera e propria tavolozza di colori, con la fioritura della “conca dei rododendri”.

Villa Visconti Borromeo Litta propone un giardino tardo cinquecentesco, nel quale trovano posto un ninfeo con splendidi mosaici, giochi d’acqua con le fontane di Galatea e Nettuno e vari spazi verdi con boschetti di carpini.

Villa Melzi d’Eril risale ai primi anni dell’800 e presenta sia piante esotiche che alberi secolari, oltre ad una serie di sculture antiche e classicheggianti. Anche in questo parco si trovano gruppi di azalee e rododendri giganti.

Villa Pisani, a Vescovana, è un giardino con impianto geometrico a ventaglio. Al suo interno aiuole con presenza di bosso e fiori, e diverse statue, balaustre, putti, ed una fontana neorinascimentale.

{loadposition in-post-2}

Villa Sorra è un giardino romantico, sicuramente il più importante della regione Emilia Romagna. Al suo interno si alternano zone a boschetto, specchi d’acqua e zone a prato, collegati tramite sentieri tortuosi. Anche Villa Celle è un giardino romantico, nel quale è presente una serie di opere che ne fanno un vero e proprio museo all’aria aperta.

Il Giardino Buonaccorsi è invece strutturato su una serie di terrazze, arricchite da piante e sculture. Al suo interno si trova anche il “teatrino degli automi”, con giochi meccanici ed idraulici.

Villa Floridiana, oltre al suo grande parco, ha al suo interno una vera e propria villa, dove si trova il “Museo Nazionale delle ceramiche di Martina”.

Il Giardino pubblico Vittorio Emanuele, di Caltagirone, si trova in collina ed ha una sorprendente ricchezza di vegetazione, che ne fa un’isola verde molto importante e vasta con i suoi 10 ettari di estensione.

Chi saranno i vincitori? La scelta, è certo, sarà difficile!

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

Seguici su Facebook